Last minute e Offerte Speciali a Siena

Scoprite con Last Minute Tuscany le migliori offerte per passare le vostre vacanze a Siena, scegliendo tra le proposte di agriturismi, bed and breakfast, hotel, alberghi, campeggi, ma anche guide turistiche e guide ambientali. Insomma, tutte le soluzioni per trascorrere una bellissima vacanza a Siena.

Siena è situata su tre colline tra i fiumi Elsa e Arbia.

Passò da insediamento etrusco a colonia romana sotto Giulio Cesare. Nel VI secolo fu sede vescovile sotto i Longobardi. Alla fine del IX secolo, grazie alla via Francigena iniziò a ricoprire importanza nel commercio, in seguito al cui aumento iniziarono i primi insediamenti urbani e la costruzione delle prime fortezze. Fino all'XI secolo raggiunse il suo massimo splendore: per poi attraversare dei periodi di crisi dovuti alle numerose guerre con la sua nemica storica: Firenze.

Il suo ricco passato storico e la sua volontà di rimanere al passo con i tempi fanno di Siena una città davvero interessante.

La provincia di Siena confina con Grosseto, l’Umbria, Arezzo, Firenze e Pisa.

Le zone intorno a Siena sono molto diverse tra loro, e tutte valgono la pena di essere scoperte. Nella parte Sud-est di Siena si trovano le Crete Senesi che arrivano fino a Pienza.

Poi Montalcino e Montepulciano, famosi per la qualità dei vini prodotti, la città etrusca Chiusi, San Quirico d'Orcia. Ad ovest la val d'Elsa e San Gimignano, famosa nel mondo per le sue torri medievali.

Dal punto di vista del turismo Siena offre vacanze per tutti i gusti: vacanze alle terme, possibilità di visitarla in bici, con treni speciali, visite guidate ai parchi e alle riserve naturali. Queste zone consentono di ammirare opere d’arte e luoghi dichiarati dall’UNESCO patrimonio dell’umanità.

Il Palio di Siena: offerte speciali per visitare la città del Palio

Il Palio di Siena ha origini antiche: il primo Palio si svolse nel 1644.

Il territorio della Città è diviso in diciassette Contrade i cui confini vennero stabiliti nel 1729 dal Bando di Violante di Baviera, Governatrice della Città. Di queste 17 contrade solo dieci possono partecipare ad ogni Palio.

Ogni Contrada rappresenta un piccolo stato a sé e possiede, entro i suoi confini, una Chiesa con annessa la sede dove viene custodito tutto il suo patrimonio: cimeli, drappelloni delle vittorie, costumi della Comparsa e tutto ciò che concerne la vita della Contrada stessa.

Il Palio rappresenta una tradizione secolare alla quale partecipa spontaneamente tutta Siena. Il pubblico può assistere alla manifestazione gratuitamente all’interno di Piazza del Campo, un modo emozionante di vivere questa tradizione secolare.

Da visitare a Siena

Per il turista Siena è una città tutta da scoprire: tra i numerosi monumenti e musei ve ne segnaliamo alcuni.

Impensabile passare da Siena e non visitare la famosissima Piazza del Campo, una delle piazze più famose al mondo in cui, da sempre, si svolgono le manifestazioni più importanti della città.

La piazza nacque perché serviva una struttura che arginasse le acque piovane in discesa. In seguito un muro divise il Campo dalla zona del Mercato. È intorno a questo muro che venne costruita una casa, poi un palazzo, e, intorno al palazzo, altri palazzi.

In ricordo del Governo dei Nove il pavimento della Piazza venne suddiviso in nove settori rivestiti in mattoni rossi.

È in questa piazza che si svolgono da sempre le più importanti manifestazioni pubbliche della città. La piazza è stretta nell’abbraccio di numerosi palazzi, il palazzo Comunale e la Torre del Mangia: tra i mattoni rossi della pavimentazione e le facciate gialline dei palazzi spiccano le balaustre della Fonte Gaia. Questa fonte, opera di Jacopo della Quercia, venne chiamata così in seguito alla gioia dei senesi all’arrivo dell’acqua in città.

Anche il Duomo di Siena, detto anche Cattedrale, è un monumento realizzato in stile a metà tra gotico e romanico: la Cattedrale ospitale opere di famosi artisti come Donatello, Pisano e Arnoldo di Cambio.

Anche in Piazza Salimbeni ci sono numerosi edifici importanti, tra cui il Palazzo Salimbeni, che attualmente ospita la sede della Banca Monte dei Paschi fondata 500 anni fa.

La città ha ben 15 musei dove sono conservate opere di grande rilevanza storica.

Di seguito ne elenchiamo alcuni.

Il Museo Archeologico Nazionale espone una ricca documentazione sulla storia del territorio senese dalla preistoria fino all’età romana.
La Pinacoteca Nazionale, che ospita una vasta raccolta di opere di pittura senese dal XII al XVII secolo. Interessante anche l’archivio di stato che conserva una raccolta di tavolette di grande valore artistico e documentario sulla storia e l’urbanistica di Siena.

Dotato di grande importanza e attrattiva, il complesso museale di Santa Maria della Scala, uno dei più antichi ospedali europei che attualmente non svolge più la funzione sanitaria negli ultimi anni è al centro di un’importante operazione di recupero a fini museali e culturali. Situato al centro della città mantiene ancora intatte testimonianze millenarie.

Interessante anche la Libreria Piccolomini, affrescata dal Pinturicchio e il Museo dell'Opera.

Itinerari turistici a Siena: vacanze natura in offerta in agriturismi

Siena è un antico borgo medievale che conserva molte delle caratteristiche della tradizione antica, sia a livello di manifestazioni, sia a livello architettonico.

Oltre a visitare le opere storiche della città, vengono offerti al turista molti percorsi, itinerari e tragitti per conoscere e apprezzare Siena anche nella sua parte più propriamente naturalistica.

È possibile ad esempio fare un viaggio nelle terre più “segrete” del senese, un percorso alla ricerca del verde, dei boschi, delle colline metallifere e dei bellissimi paesaggi che si affacciano sulla Maremma. Questa escursione permette di visitare sia la natura, particolarmente generosa in questi luoghi, che i borghi medievali sparsi sul territorio toscano. Il viaggio, di 92 chilometri, inizia a Poggibonsi, prosegue per San Gimignano, e ha come tappa finale San Galgano.

Un altro tragitto interessante e suggestivo è la traversata della via Cassia, una lunga strada di scorrimento che collega Siena a Roma.

Si parte da Siena. La strada si immette quasi subito nella Val d’Arbia, attraversando luoghi di grande importanza storica.

Le tappe intermedie del primo tratto sono i paesi di Monteroni e Lucignano che scandiscono il percorso prima di raggiungere Buonconvento. Stiamo attraversando uno degli storici granai d’Italia.

In prevalente pianura la Cassia raggiunge dopo 27 km Buonconvento, poi Torrenieri che si affaccia sulla Val d’Orcia nei pressi di San Quirico. È proprio da San Quirico che inizia il tratto più spettacolare del viaggio, passando tra Montalcino e Pienza, raggiunge il borgo di Bagno Vignoni, con la sua magnifica piazza d’acqua.

Anche un giro su un vero treno a vapore per un’escursione alla scoperta della campagna senese può essere un modo divertente per scoprire queste terre.

Cucina senese e prodotti tipici

Soggiornare a Siena significa godere a pieno dell’ospitalità delle numerose strutture ricettive, hotel, alberghi, agriturismi, ristoranti e trattorie tipiche che vi permetteranno di assaporare i piatti tipici senesi avvolti nell’atmosfera accogliente e ospitale di questa deliziosa città.

La cucina senese propone i tipici piatti della cucina toscana da cui si distingue però per un uso più accentuato di aglio ed erbe aromatiche quali dragoncello e menta.

Alcuni piatti tipici sono la zuppa di lenticchie col fagiano, la zuppa di fagioli alla senese, la ribollita, la zuppa di rane, i crostini di rigaglie di pollo, di milza, di cacciagione, la lepre e il cinghiale in agrodolce, i fagioli all'uccelletto, il pollo in umido e la fricassea di carne o di funghi.

Il prodotto artigianale tipico delle campagne senesi sono i “pici”, gli antenati degli spaghetti, preparati a mano e tirati finché non sono lunghi anche tre metri.

La produzione artigianale propone la soppressata, i salami, la finocchiona, i capocolli detti localmente "pilze", la salsiccia suina fresca e secca, salumi di cinghiale.

Siena è famosa anche per i suoi formaggi, in particolar modo il pecorino delle crete e il marzolino.

La selvaggina viene frequentemente utilizzata nella preparazione delle pietanze, condite con olio d'oliva e accompagnate da vini di produzione locale.

Raggiungere Siena

In aereo: gli aeroporti più vicini sono il "Galileo Galilei" di Pisa e l’aeroporto di Peretola a Firenze. Da queste due città potrete raggiungere Siena in treno, molto ben servita dalla linea ferroviaria.

In treno: la stazione di Siena si trova a circa 2 Km dal centro della città. La stazione ferroviaria di Siena è situata a circa 2 km dal centro storico della città.
Se arrivate da Nord ci sono treni diretti che partono dalla stazione di Santa Maria Novella di Firenze. Se arrivate da Sud invece, oltre a Chiusi, c'è un collegamento diretto con Siena dalla stazione di Grosseto.
Per informazioni su orari e prezzi visitate il sito Internet delle Ferrovie dello Stato.
In macchina: 

  • Per chi proviene da Nord percorrere Raccordo Autostradale Siena-Firenze, raggiungibile dalla A1 imboccando l'uscita di Firenze Certosa.
  • Per chi proviene da Sud: percorrere la A1 in direzione Firenze, raggiungere l'uscita di Valdichiana. Per arrivare a Siena prendere il Raccordo Autostradale Siena-Bettolle.
  • Per chi proviene da Grosseto: percorrere la Strada Statale Siena-Grosseto.

Vi consigliamo in ogni caso, prima di partire, di consultare una cartina o una mappa e crearvi un percorso personalizzato.